Per cominciare l'anno scolastico un'escursione alla scoperta delle nostre radici attraverso la natura, l' arte, la storia, la memoria letteraria, la  religione...

" L'esperienza dell'accoglienza dentro una compagnia di amici"

Dal Diario di bordo degli alunni. Seguiamo i racconti e le riflessioni direttamente dalla loro penna.

"La cosa più bella è mettersi insieme per camminare nell'avventura della vita. Cosi ci siamo portati alla volta  del Sacro Monte e di Anzuno. I protagonisti erano gli alunni della I, II, II Media e della V Primaria. A coprirci le spalle c'erano i nostri fedeli insegnanti: i professori Lana, Viganò, De Giuli, Aru, Mencattini, Pagani. Siamo partiti con una considerazione posta dai nostri accompagnatori:" La Realtà nasconde un segreto. La Realtà è buona e bella. Seguiamo le tracce di questa bellezza che ci è stata offerta come dono".  Ai più piccoli è stato consegnato un libretto di accompagnamento, ai più grandi sono state poste a voce delle domande che dovevano guidare l'esperienza: "Che cosa mi ha stupito? Trattieni nella mente e nel cuore un imprevisto che ha cambiato la direzione del tuo essere lì." Soprattutto ci è stato chiesto di riflettere se  il nostro camminare è stato da vagabondi o pellegrini? Perchè i vagabondi non hanno una meta, i pellegrini vanno dietro a qualcuno. 

A noi è sembrata un'esperienza da pellegrini,  di crescita, di cambiamento, di significato dentro una compagnia vera. Alla prossima".

IL SACROMONTE E I MULINI DI ANZUNO
 

ottobre 2014