La grande avventura:  tra miele,  sentieri , reduci, tradizioni e...!!!
 
I ragazzi delle tre classi della Scuola Secondaria di primo grado e la quinta Primaria sono stati protagonisti di una coinvolgente uscita didattica.
Raccontano: "Siamo stati accolti dal sindaco di Piedimulera, Lana Alessandro,  che con grande passione ci ha illustrato monumenti, scorci, ambienti e antiche tradizioni. Tutto ha avuto inizio nel borgo storico, dove abbiamo ascoltato la storia delle due chiese. Durante questa sosta la nostra guida ha aggiunto dei particolari e ci ha chiesto di cercarli nelle vie del paese durante la camminata. Così è iniziata una sorta di caccia al tesoro. Infine, abbiamo preso una via antica chiamata la "stra' granda", un'antica mulattiera che univa la Valle Anzasca. La prima tappa ci ha portato all'antico forno e di questo ci è stato spiegato il funzionamento. Sembrava di essere in un meraviglioso film, le parole prendevano forma e sembrava di vedere "gli antichi" abitanti della frazione lì intorno come in una grande festa .  Infatti, ci è stato raccontato che era un'occasione per riunirsi e sentirsi parte di una grande famiglia. Poi,  siamo giunti fino al monumeno dei caduti e alla cappella della pace. In questo grande silenzio un testimone, che ha vissuto personalmente il secondo conflitto mondiale, ci ha riportato degli episodi. Come ringraziamento gli abbiamo cantato "Signore delle cime", l'eco delle nostre voci arrivava fin giù in paese. Lasciando il colle, ci siamo portati alla volta di un'abitazione privata, a casa del signor Bruno, un esperto apicoltore che ci ha spiegato come si produce il miele. Si vedeva che era appassionato, ci ha letteralmente incollati alle sue parole. L'incontro si è concluso con la degustazione del miele su pane casereccio. Ci siamo lasciati con la promessa che verrà a trovarci per aiutarci a costruire un'arnia. Noi gli abbiamo regalato il canto "Viva la company", perché ormai lui ne era entrato a far parte... il pranzo è stato allietato da canti e balli, a ricordare di essere una grande compagnia che condivide le circostanze della vita e trae da ogni esperienza un senso, segno di Uno più grande che ci guida e ci offre occasioni per crescere nel bello. Al pomeriggio, da Cimamulera e da Meggiana ci siamo riportati in paese per visitare la Torre Ferrerio e, la terza, la mostra contemporanea di Cotroneo. E' stata un'uscita dove le parole disponibilità, attenzione sono state al centro in tutti i momenti. L'attività aveva come finalità l'accoglienza e la conoscenza dei più piccoli dentro il progetto "Tradizioni e cultura attraverso l'alimentazione". E' stata un'esperienza di compagnia, di attenzione al bisogno dell'Altro. Eravamo in cammino alla scoperta di luoghi, ma soprattutto alla ricerca di sé e della felicità, come dicono le canzoni che abbiamo cantato: "Andavo sperduto senz'ombra d'amor."... per fortuna c'è una compagnia, guidata da una Presenza, da un Amico che non ci abbandona mai." 
Antiglio, Altilia, Biondo, De Regibus, Stroppa, Mandarini.
USCITA DIDATTICA - PIEDIMULERA, CIMAMULERA E FRAZIONI
 

settembre 2015